Stamani a Mentone nei pressi del confine con l’Italia, i pompieri sono intervenuti per salvare la vita ad un migrante liberiano di 41 anni, in pericolo di vita dopo essersi arrampicato su una falesia a Garavan nel tentativo di evitare i controlli al confine tra i due paesi.
E’ intervenuta un’unità speciale, capace di scalare anche un terreno molto scosceso. Il migrante è stato localizzato dai soccorritori che sono riusciti a raggiungerlo, dopo aver scalato la falesia, ed a trarlo in salvo. Il 41enne, che ha riportato la frattura della mano sinistra, è stato ricoverato all’ospedale “La Palmosa” a Mentone.
Non è certo la prima volta che un migrante cerca di superare la frontiera rischiando la vita. Lo scorso 14 gennaio un 28enne migrante del Gambia è morto carbonizzato, dopo essere salito sul tetto di un treno, come ricorda “Nice Matin”.