Oggi pomeriggio intorno alle 16.30, nelle zone a monte di Entracque (Cuneo), nel vallone della Barra, a 2300 metri di quota, uno scialpinista francese di 40 anni mentre, assieme a tre amici, era sul Caire dell’Agnel, quando lungo un canale ripido che conduce al rifugio Dado Soria, è stato travolto da una slavina che l’ha trascinato per più di 300 metri. Uno dei compagni è rimasto a vegliarlo, due sono scesi e sono riusciti a chiamare i soccorsi all’altezza del lago del Chiotas. L’elicottero ha poi messo in salvo l’altro scialpinista.