Il provveditore agli studi dell’imperiese, Luca Maria Lenti, è stato invitato a Ventimiglia questa mattina dalla Giunta Comunale per affrontare la situazione relativa alla scuola Lascaris e ha ripetuto più volte che non si discute sulla scelta dell’Amministrazione di chiudere il plesso scolastico per garantire la sicurezza degli studenti.

“Abbiamo fatto presente la necessità, oggi più che mai, di lavorare in massima collaborazione con l’istituzione scolastica con la quale abbiamo in comune la priorità di garantire la sicurezza dei bambini e lo svolgimento, nelle migliori condizioni possibili, delle attività didattiche. Quella con il professor Lenti è stata una proficua riunione in cui si è condivisa la scelta di dover trasferire i ragazzi e per quanto riguarda la parte scolastica di dover mantenere un profilo istituzionale adeguato al compito che si profila, quello di informare insegnanti e genitori sull’esigenza del cambio che dovrà avvenire. Abbiamo riscontrato unione di intenti e massima disponibilità: insieme a lui decideremo la data di trasferimento degli studenti, che slitterà probabilmente verso marzo; è stato a lui assicurato, come già ampiamento comunicato, che nel momento del cambio dei luoghi, tutte le mobilie, le attrezzature necessarie e il materiale scolastico saranno già a disposizione degli insegnanti nelle nuove sedi provvisorie individuate. Gli Uffici hanno lavorato a pieno ritmo e già organizzato gli spostamenti: anche se non ce ne sarebbe bisogno, è opportuno rassicurare che non vi sono difficoltà di nessuna sorta da parte della scuola di Via Veneto e quella di Roverino di accogliere gli studenti dell’istituto di Ventimiglia Alta. Infine si è ribadita una volta in più la volontà assoluta di mantenere un presidio scolastico nel centro storico, per l’alto valore educativo e sociale che rappresenta” dichiarano gli assessori Gabriele Campagna e Vera Nesci. “In settimana si terrà un ulteriore incontro in cui si stabiliranno tutti i dettagli”.