Imperia.
“Nel Giorno del Ricordo, un pensiero commosso va alle vittime delle foibe. Mi riferisco ai dodicimila civili, donne e uomini, assassinati su ordine del dittatore comunista Tito, gettati vivi in cavità naturali solo perché italiani”.
Lo ha dichiarato Giorgio Mulè, candidato nel collegio uninominale Sanremo – Imperia e capolista di Forza Italia nel proporzionale Liguria 1, partecipando alla cerimonia commemorativa presso i “Giardini Martiri delle Foibe” a Imperia.
“Celebriamo con loro – ha aggiunto Mulè – anche il sacrificio dei nostri compatrioti dell’Istria, della Venezia Giulia e della Dalmazia, costretti a fuggire e ad abbandonare la loro terra, molti dei quali trovarono una nuova casa proprio in Liguria”.
“Per troppo tempo –ha concluso Mulè – questa pagina dolorosa della nostra storia è stata tenuta nascosta e deliberatamente cancellata dalla sinistra comunista.
Ad oltre settant’anni da quei fatti drammatici è, invece, necessario mantenere vivo il ricordo e alta l’attenzione su una vicenda che non è di pochi, ma che tocca l’intero popolo italiano”.