Anello del Monte Carmo
10 febbraio 2018

Posto nell’immediato entroterra di Loano, il monte Carmo è una montagna facilmente raggiungibile e fruibile tutto l’anno. La fitta rete di itinerari e di servizi di accoglienza fanno di questo territorio un’importante meta per le attività outdoor, che nulla ha da invidiare al vicinissimo finalese. Escursionismo, MTB, arrampicata sportiva e molto altro convergono in questo luogo dall’indubbia importanza naturalistica (Sito di Interesse Comunitario: Monte Carmo-Monte Settepani) e culturale, evidenziata dalle numerose tracce dell’attività umana che hanno plasmato il territorio. Inoltre dal suo imponente e isolato profilo è possibile ammirare nella sua interezza il ponente ligure: dalle Alpi al Mare.

DETTAGLI ESCURSIONE
Da Loano si svolta in direzione Verzi risalendo la val Nimbalto percorrendo tratti di sterrato fino a raggiungere un ampio parcheggio in località Castagnabanca (600m s.l.m.). Lasciate le auto si prosegue nel bosco salendo lungo un sentiero che in pochi minuti conduce all’amena radura erbosa del Pian delle Bosse (841m s.l.m.); dove è situato l’omonimo rifugio. Si prosegue alle spalle del rifugio su un ripido sentiero in direzione della cresta meridionale del monte Carmo. Un pittoresco e tortuoso percorso fra tratti erbosi, saltini e roccette che offre interessanti pulpiti sulle valle circostanti (Nimbalto e Maremola) nonché sulla costa, conduce all’anticima del Carmo. Da qui in breve si raggiunge la vetta e la croce posta in cima (1389m s.l.m.). Dalla vetta si discende dolcemente verso…

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO CICLABILE IMPERIA
Sabato 10 Febbraio
dalle ore 17:30 alle ore 19.00
SEDE UISP IMPERIA – PIAZZA DE AMICIS 26

M’IMporta e MY invitano a partecipare alla presentazione del progetto “Dal Bando Periferie alla rete ciclabile urbana”, l’assessore Abbo infatti racconterà la prossima rivoluzione urbanistica attraverso la realizzazione della ciclabile che cambierà il volto della città e dei suoi quartieri ora “tagliati” dall’ex ferrovia.
Il tracciato andrà a integrarsi a quello già esistente di Area 24 allungandolo da San Lorenzo fino alla stazione di Oneglia con collegamenti “verticali” per legare i quartieri cittadini, rivitalizzando in particolare Borgo San Moro, Ferriere e Fondura, il porto e il parco urbano.