L’itinerario comprende la città Alta e la Chiesa dalla Maddalena, dove l’antica Bordigheta si presenta nelle sue forme medioevali, arricchendosi nel corso dei secoli della chiesa parrocchiale barocca, dove si ripete da secoli la benedizione dei palmureli in occasione nella domenica delle palme, il sentiero del Beodo e il palmeto storico, un bosco di palme di Bordighera che affonda le sue radici nel Medioevo, coevo alla fondazione del borgo e per questo rappresenta un unicum per la sua rarità botanica nel passato.
Nonostante sia minacciato dal punteruolo rosso, mantiene ancora oggi un notevole fascino sia per la splendida posizione a balcone sul mare, che per il suo valore storico, paesaggistico, etnografico intriso di tradizioni e lavoro dell’uomo.
Si evidenziano ancora oggi alcuni tratti dell’antico Beodo, canale dove scorreva l’acqua captata dal torrente Sasso, quale primaria e preziosa risorsa. In questo periodo la valle è ricca di profumi e colori: il giallo delle mimose e il bianco delle ginestre, il sentiero lungo il torrente Sasso che inizia impervio lungo il greto del torrente Sasso. Il luogo è particolarmente suggestivo tra alberi di alloro, ontani, a formare una piccola foresta selvaggia.
Dopo aver guadato il torrente due volte si giunge sulla strada che conduce al piccolo borgo di Sasso. Il rientro si svolge lungo la strada.
Ritrovo: ore 9,00 a Bordighera Alta davanti alla Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Maddalena
Durata: tre ore circa
Dislivello: 200 m – sono consigliati i bastoncini per il tratto lungo il torrente, piuttosto impegnativo
NON SERVE PRENOTARE
INFO: Liguria Arte Natura di Angela Rossignoli tel. 0184 448397 – cell. 338 4536788
mail: angela.rossignoli@gmail.com