Fabiano Sorgentone, 50enne titolare del bar “Astra” è indagato dalla Procura di Imperia per circonvenzione d’incapace. Per l’accusa avrebbe approfittato della incapacità di intendere e volere di una ultraottantenne residente in Piemonte per farsi prestare 210 mila euro dall’anziana per acquistare il bar e per rientrare dal prestito a rate, con scadenza ventennale. “E’ stata un’operazione trasparente. I rapporti con quella donna sono ottimi: è una persona in gamba, capace di intendere e di volere” dice Fabiano Sorgentone a Paolo Isaia sul “Secolo XIX”.