I genitori di un 11enne che si era inventato di esser vittima di bullismo e aveva denunciato ai carabinieri due coetanei e un quattordicenne, dovranno risarcire il 14enne ingiustamente accusato e la madre di lui per il danno biologico sofferto. Nel 2013 a Savona il ragazzino aveva denunciato di esser vittima di bullismo da parte dei tre che gli avevano chiesto denaro, lo avevano minacciato e picchiato. L’11enne ha poi confessato di aver mentito. I genitori sono stati condannati a risarcire per 7.800 euro il quattordicenne e la madre per il danno biologico subìto e per 1000 euro di danni patrimoniali.