Liliana Segre, la neo senatrice a vita, sopravvissuta al campo di stermino, ricorda a tutti quanto sia importante compiere scelte consapevoli e non restare indifferenti di fronte a ogni tipo di sopruso e di ingiustizia.
Indifferenza è la parola che risuona come un monito alle future generazioni e che colpisce quando si entra al Memoriale della Shoah di Milano.
È in questo luogo, da cui il 30 gennaio del 1944, dal Binario 21 della stazione Centrale è partita, insieme al padre e a tanti altri con destinazione Auschwitz, che i ragazzi della scuola secondaria di primo grado dell’I.C. 1 “Biancheri” di Ventimiglia sono giunti dopo un viaggio di scoperta e di studio.
“Piccoli storici e Grandi testimoni” è il nome del progetto, che, per il terzo anno consecutivo, ha visto protagonisti 26 ragazzi e ragazze delle classi terze, coordinati dalle professoresse Pozzi e Fusco,
Venerdì 26 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, alle ore 11:15’, presso l’aula magna di via Roma, verrà presentato, ai loro compagni di classe, attraverso video, rappresentazioni e testi personali, il frutto della loro ricerca.
La Dottoressa Antonella Costanza, Dirigente scolastico reggente, sarà lieta di accogliere le autorità locali, i rappresentanti di alcune associazioni, i componenti del consiglio di Istituto, gli insegnanti e i genitori dei ragazzi coinvolti nel progetto.
“Nella prima parte della mattinata le classi seconde della secondaria rifletteranno sul tema della Shoah attraverso la visione del film “ Il diario di Anna Frank”, ricordando le sue stesse parole: “Nessuno ti può privare della tua opinione, anche se sei molto giovane” spiega il professore Teodoro Panetta.