Avrebbe approfittato dell’affetto che provava per lei un sacerdote per farsi dare in 2 anni, tra assegni e contanti, 281 mila euro. A processo, con l’accusa di circonvenzione di incapace, è finita M.T., 50enne di Soldano. I rapporti di amicizia con il sacerdote di 85 anni, ora ospite del seminario, erano iniziati quando era parroco a Camporosso. A. G., avrebbe raccontato di versare in difficoltà economiche e di essere piena di debiti, come scrive Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.