A Sanremo un 43enne senegalese, Tidiane Cheik Samb, si era ritrovato circondato dai Carabinieri dopo aver ritirato un pacco nella sede di un corriere. Dentro c’erano una trentina di borse con marchio falso, che una volta vendute avrebbero fruttato migliaia di euro. Nell’aprile 2014 l’uomo si era recato alla “Sda” per ritirare la spedizione, ora a distanza di 3 anni, è stato processato per detenzione di merce con marchio contraffatto ed è stato assolto per non aver commesso il fatto, come scrive Paolo Isaia sul “Secolo XIX”.