In tribunale ad Imperia si è aperto il processo a Lucio Castagno, 65 anni, ex presidente della Carlin’s Boys, amministratore unico delle società che tra il 2009 ed il 2013 gestivano i bagni “Morgana”, “Italia” e “Lido”, in corso Trento e Trieste. Secondo la Finanza, Castagno avrebbe omesso di dichiarare al Fisco ricavi per circa 5 milioni e mezzo di euro, evadendo imposte per un ammontare di circa un milione. L’accusa di dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, come scrive Paolo Isaia sul “Secolo XIX”.