“Ero sull’autobus, ho scherzato con queste due ragazze, pensando che fossero consenzienti. Anche loro hanno iniziato scherzando, poi hanno cambiato atteggiamento”. Anche sulla base di questo racconto durante l’udienza di convalida dell’arresto, che è stato scarcerato lo straniero di 27 anni, originario della Guinea, richiedente asilo, accusato di aver molestato due ragazzine di 15 e 17 anni.
L’uomo era stato fermato grazie alla solerzia dell’autista, accortosi di quanto accaduto, aveva chiuso le porte del mezzo e chiamato il 112.