Ad Imperia la piscina “Felice Cascione”, a cui due giorni fa erano stati posti i sigilli su richiesta del procuratore aggiunto Grazia Pradella, stamani è stata dissequestrata. Il gip Massimiliano Rainieri non ha ravvisato gli estremi per procedere nei confronti del reato di disastro colposo ambientale. La Pradella aveva disposto il sequestro dell’impianto per la presenza di batteri di Legionella negli spogliatoi.