Imperia| I Carabinieri del NOE di Genova hanno posto sotto sequestro la piscina comunale di Imperia Felice Cascione. I militari dell’Arma hanno agito su impulso di un’indagine partita nello scorso mese di novembre e condotta dal Sostituto Procuratore Maria Grazia Pradella. L’ipotesi è quella di disastro ambientale colposo con particolare riferimento allo stato della struttura sportiva.
Sono stati rilevati valori altissimi di legionella pneumofila riscontrati anche negli spogliatoi, con valori a volte superiori di 250 volte rispetto alla norma. La più alta concentrazione di bacilli è stata trovata negli spogliatoi femminili con un valore di 26 mila unità contro le 100 previste dalla legge.