IL SINDACO
RICHIAMATA la propria precedente ordinanza n. 4 del 7 Gennaio 2018 a mezzo della quale è stata disposta la sospensione delle attività didattiche ed educative, del nido comunale, dei servizi innovativi per la prima infanzia, del centri ricreativi per anziani e del cimitero comunale il tutto in relazione all’avviso di allerta meteo arancione emesso dal Servizio di protezione civile della Regione Liguria;
PRESO ATTO che il Servizio di protezione civile della Regione Liguria, nella tarda mattinata del giorno 8 Gennaio 2018, ha declassato il livello di allerta da arancione a gialla e che pertanto non ricorrono più le condizioni poste alla base della precedente ordinanza;
RITENUTO opportuno, alla luce delle precisazioni di cui sopra, procedere all’adozione di un atto di revoca della precedente ordinanza n. 4 del 7 Gennaio 2018 essendo venuti meno i presupposti di contingibilità ed urgenza;
SENTITO, a tal proposito, il Responsabile del servizio protezione civile, Com. Enrico Borgoglio;
VISTO il Decreto legislativo N. 267/2000 ed in particolare l’articolo 54;
VISTO lo Statuto comunale;
Tutto quanto sopra premesso

ORDINA
DI REVOCARE, con decorrenza immediata, per le motivazioni suesposte, la precedente ordinanza sindacale N. 4 dello 07 Gennaio 2018;

DISPONE
Che la presente ordinanza venga comunicata alla Prefettura-UTG di Imperia, al Comando di Polizia locale, al Responsabile del servizio di protezione civile, agli Uffici dell’ex Provveditorato agli studi di Imperia, al Responsabile dell’U.O. Servizi socioeducativi/infanzia;
Che della presente ordinanza venga data notizia nella pagina istituzionale facebook nonché comunicazione ai quotidiani on line;
Che la presente ordinanza venga pubblicata all’albo pretorio on line;

INFORMA CHE
Avverso il presente provvedimento è ammessa proposizione di ricorso giurisdizionale avanti al T.A.R. competente per territorio, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato ai sensi de Decreto del Presidente della Repubblica n. 1199 del 24.11.1971, rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla data di notifica del presente atto.

AVVERTE

Che, ai sensi del quarto comma dell’articolo 3 della legge 7 agosto 1990 n. 241, avverso il presente provvedimento è ammesso:
-ricorso giurisdizionale al T.A.R. di Genova ai sensi degli articoli 29 e 41 del d.lgs. 2.7.2010, n. 104 e ss.mm. entro il termine di 60 giorni dalla data di scadenza del termine di pubblicazione ove previsto dal regolamento comunale ovvero da quello in cui l’interessato ne abbia ricevuta la notifica o ne abbia comunque avuta piena conoscenza;
– ricorso straordinario al Presidente della Repubblica per i motivi di legittimità entro 120 giorni decorrenti dal medesimo termine di cui sopra ai sensi dell’articolo 8 del D.P.R. 24.1.1971 n. 1199.
Il sindaco di Taggia, Mario Conio