Oltre mille persone hanno preso parte nella cattedrale San Michele di Albenga alle esequie di Simone Canetto, 19enne di Albenga morto in un incidente stradale sull’Aurelia bis dove con la sua auto si è scontrato frontalmente con un camion. “Oggi non celebriamo il funerale di Simone, ma la sua vita” ha detto tra le lacrime il fratello maggiore di Simone, Matteo. I compagni della Juniores del Ceriale di cui Simone era capitano, hanno steso uno striscione con la scritta “Ciao Simone, guerriero 98. Capitano per sempre” ed hanno intonato cori accompagnati dal volo di palloncini biancoazzurri.