Uno studente universitario di ingegneria, insospettabile ed incensurato, da mesi spacciava hashish e marijuana a bordo della sua auto. Figlio di un imprenditore, secondo l’accusa il giovane trascorreva le giornate fra le aule dell’Università e i parcheggi dei supermarket di Genova Voltri e Prà. I poliziotti del commissariato di Sestri Ponente lo hanno sorpreso nel posteggio della Ekom di Prà con 60 grammi fra hashish e marijuana e un bilancino elettronico.