In provincia di Imperia 250 insegnanti di materna ed elementari rischiano di restare senza lavoro. Sono maestre che insegnano da anni, con diplomi magistrali, e che hanno conseguito titoli abilitativi prima del 2001-2002, prima della nuova normativa che prevede la laurea come titolo di studio. Il 20 dicembre una sentenza del Consiglio di Stato ha dato parere negativo sui ricorsi delle maestre. Andranno messe fuori dalla graduatoria e dai ruoli. A lanciare l’allarme è Marco Novaro Mascarello (Flc Cgil), come scrive Lorenza Rapini su “La Stampa”.