Ecco l’ordinanza relativa alle modifiche al traffico previste in occasione della Befana Imperiese:

IL RESPONSABILE DEL NUCLEO COMANDO
– Premesso che il giorno 7 gennaio 2017 avrà luogo, nel rione di Oneglia, la manifestazione commerciale
denominata “BEFANA IMPERIESE”.
– Vista la richiesta della CONFESERCENTI di Imperia, a firma del Direttore Provinciale Dott. Giovanni Cosentino,
pervenuta in data 6 dicembre 2017 (prot. n° 57385).
– Vista la delibera della Giunta Comunale n° 431 del 14 dicembre 2017, relativa all’inserimento nell’elenco delle
fiere promozionali del calendario delle manifestazioni commerciali dell’anno 2018, di cui all’art. 92 del
Regolamento del commercio su aree pubbliche.
– Considerato che, per consentire lo svolgimento di quanto in premessa indicato, si rende necessario interdire la
sosta ed il transito nelle località interessate dall’evento.
– Ravvisata la necessità di provvedere a quanto suddetto.
– Visto il D.Lgs. 30 Aprile 1992, n° 285, “Nuovo Codice della Strada” e successive modifiche ed integrazioni.
– Visto il D.Lgs 18 agosto 2000, n° 267.
O R D I N A
Nella fascia oraria dalle ore 6,00 alle ore 22,00 del giorno 7 gennaio 2018
VIA AMENDOLA
– Su tutta la via, divieto di sosta con rimozione forzata e divieto di transito per tutti i veicoli eccetto quelli degli operatori partecipanti alla manifestazione per l’allestimento degli stand, qualora previsto, dei veicoli di polizia e soccorso in servizio di emergenza e dei veicoli della ditta Teknoservice per le operazioni di pulizia dell’area al termine della manifestazione.
PIAZZA BIANCHI
– Su tutta la piazza, divieto di sosta con rimozione forzata e divieto di transito per tutti i veicoli eccetto quelli degli operatori partecipanti alla manifestazione per l’allestimento degli stand, qualora previsto, dei veicoli di polizia e soccorso in servizio di emergenza e dei veicoli della ditta Teknoservice per le operazioni di pulizia dell’area al termine della manifestazione.
VIA BONFANTE
– Su tutta la via, divieto di sosta con rimozione forzata e divieto di transito per tutti i veicoli eccetto quelli degli operatori partecipanti alla manifestazione per l’allestimento degli stand, qualora previsto, dei veicoli di polizia e soccorso in servizio di emergenza e dei veicoli della ditta Teknoservice per le operazioni di pulizia dell’area al termine della manifestazione.
VIA GIUSEPPE MARIA PIRA
– Su tutta la via, su ambo i lati, divieto di sosta con rimozione forzata e divieto di transito per tutti i veicoli. E’ consentito l’accesso a piazzetta dell’Olmo ai soli residenti, che sono autorizzati al transito a doppio senso di marcia da piazzetta dell’Olmo a Via Agnesi, con l’obbligo della massima cautela. Transito consentito ai veicoli di Polizia e soccorso in servizio di emergenza.
– All’intersezione con via Agnesi, per i veicoli in uscita da via G.M. Pira fermarsi e dare precedenza (STOP).
VIA GIACOMO AGNESI
– All’intersezione con Via G.M. Pira, per entrambi i sensi di marcia, direzione obbligatoria diritto.
VIA GIACINTO MENOTTI SERRATI SERRATI
– All’intersezione con Piazza U. Calvi, direzioni consentite destra e sinistra ad eccezione dei veicoli appartenenti agli operatori partecipanti alla manifestazione, ai veicoli di Polizia e soccorso in servizio di emergenza e ai veicoli della Teknoservice per l’effettuazione degli interventi di pulizia delle aree interessate dalla manifestazione. E’ consentito l’accesso a Piazza U. Calvi esclusivamente per accedere alle aree di sosta.
PIAZZA U. CALVI
– Doppio senso di circolazione.
– All’intersezione con Via Amendola, divieto di transito per tutti i veicoli ad eccezione di quelli utilizzati dagli operatori partecipanti alla manifestazione, qualora autorizzati, dei veicoli di Polizia e Soccorso in servizio di emergenza e di quelli della ditta Teknoservice per l’effettuazione degli interventi di pulizia delle aree interessate dalla manifestazione.
CITTÀ DI IMPERIA
CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE
VIA BELGRANO
– Nel tratto compreso tra l’intersezione con Piazza Dante e l’intersezione con via De Sonnaz, divieto di sosta con
rimozione forzata e divieto di transito per tutti i veicoli eccetto quelli degli operatori partecipanti alla manifestazione per l’allestimento degli stand, qualora previsto, dei veicoli di polizia e soccorso in servizio di emergenza e dei veicoli della ditta Teknoservice per le operazioni di pulizia dell’area al termine della manifestazione.
VIA DEL CANTIERE
– Su tutta la via, divieto di sosta con rimozione forzata per tutti i veicoli.
AVVERTE
– Che l’efficacia del presente provvedimento è vincolata al possesso di tutte le autorizzazioni di
competenza degli altri Enti ed al rispetto delle eventuali prescrizioni impartite dall’Autorità di Pubblica
Sicurezza.
– Che i manufatti utilizzati per le esposizioni dei prodotti dovranno essere installati in maniera tale da garantire una
corsia larga non meno di metri 3 (tre) per consentire eventuali transiti di mezzi di soccorso.
– Nelle vie interessate dalla manifestazione dovrà essere garantito l’accesso ai mezzi di Polizia e soccorso
in servizio d’emergenza.
– Che il comitato organizzatore dovrà essere in possesso di tutte le autorizzazioni necessarie
all’effettuazione della manifestazione rilasciate dagli enti competenti.
– Che la presente Ordinanza, da pubblicarsi all’Albo Pretorio, sarà resa nota al pubblico mediante l’apposizione
della prescritta segnaletica stradale, che dovrà essere installata a cura della Confcommercio. I segnali indicanti
divieto di sosta, dovranno essere collocati non meno di quarantotto ore prima della decorrenza sopra indicata,
dandone comunicazione al Comando Polizia Municipale in forma scritta o supporto elettronico.
– Che il Comando della Polizia Municipale e gli altri organi di Polizia di cui all’art. 12 del D.Lgs. 30 aprile 1992, n°
285 , sono incaricati della esecuzione della presente Ordinanza.
– Che entro sessanta giorni è possibile esperire ricorso al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ai sensi
dell’art. 37, 3° comma, del N.C.d.S., in merito all’apposizione della segnaletica e alla natura del segnale collocato,
o ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale, ai sensi del D.Lgs. 2 luglio 2010, n° 104 “Riordino
del processo amministrativo” ovvero, in alternativa al ricorso giurisdizionale ed entro centoventi giorni, ricorso
straordinario al Presidente della Repubblica.