Imperia 0 Fezzanese 1 (77′ Corvi)
Formazioni:
Imperia

1 Miraglia 2 Vassallo 3 Pinna 4 Laera 5 Corio 6 Ravoncoli 7 Sanci 8 Giglio 9 Daddi 10 Ymeri 11 Castagna
a disp. 12 Giraudo 13 Ambrosini 14 Franco 15 Calzia 16 Morselli 17 Risso 18 Canu

Fezzanese
1 Greci 2 Coppola 3 Pennucci 4 Zavatto 5 Bertagna 6 De Martino 7 Grasselli 8 Lunghi 9 Corvi 10 Baudi 11 Maggiore
a disp. 12 Brozzo 13 Gavini 14 Delvigo 15 Cargioli 16 Terminello 17 Lorenzini 18 Cupini

Cronaca:
Al 3′ Castagna prova la girata al volo posizionato centralmente fuori dall’area di rigore ma la sua conclusione non
trova la porta.
Al 14′ la Fezzanese cerca la rete prima con Corvi poi con Baudi ma in entrambe le occasioni Miraglia prima respinge
centralmente per poi bloccare la seconda conclusione di Baudi.
Al 20′ Sanci semina il panico sulla fascia destra e prova a servire Castagna che conclude ma il suo tiro finisce di poco a lato della porta.
Al 26′ Daddi sfrutta un errore difensivo per avventarsi sul pallone, la sua conclusione dal limite dell’area di rigore centra il palo esterno.
Al 39′ Corvi ha l’occasione per portare in vantaggio la Fezzanese che supera prima Miraglia su dribling per poi colpire a botta sicura ma il suo tiro vola alto sopra la traversa.
Al 50′ Miraglia salva il risultato con una parata prodigiosa su un tiro dal limite dell’area di rigore di Lunghi che colpisce di collo pieno.
Al 66′ l’Imperia ha la concreta occasione di passare in vantaggio grazie ad un calcio di rigore procurato da Giglio atterrato in area di rigore, si presenta dagli undici metri Daddi che però colpisce male il pallone e conclude fuori dalla porta.
Al 75′ Baudi colpisce il palo su calcio di punizione dal limite dell’area di rigore.
Al 77′ Corvi porta in vantaggio la Fezzanese dopo una serie di passaggi corali del reparto offensivo, l’attaccante concretizza l’ultimo passaggio dal limite dell’area piccola con un tiro che infila sotto le braccia Miraglia.

Dichiarazioni Alfredo Bencardino:
E’ stata una partita difficile, ai punti hanno sicuramente meritato questo risultato e facciamo i complimenti a loro per come hanno affrontato questa partita. Non voglio attaccarmi al rigore sbagliato perché gli errori ci stanno. Ora cercheremo di sfruttare questa pausa per preparaci al meglio per il girone di ritorno.