Le feste sanremesi di fine d’anno saranno anche quest’anno colorate da una gradevole tinta “swing” grazie alla sesta edizione dello “Swing Corner of Christmas” con un ricco programma musicale predisposto dal Centro Stan Kenton sotto la direzione artistica di Freddy Colt. L’assessorato al Turismo del Comune ha incluso cinque occasioni per ascoltare la canzone jazzata tra il 21 dicembre e il 7 gennaio, regalando ai cittadini e ai turisti un gradevole spettacolo che spazia tra lo swing italiano e i classici internazionali, alternando le atmosfere musicali degli anni ’40 e il miglior cantautorato “sincopato” dei decenni successivi. La location principale dello Swing Corner 2017 sarà nuovamente il portico del Palafiori di corso Garibaldi, uno spazio centrale, protetto dalle intemperie che potyrà trasformarsi in un salotto all’aperto, o una “swing ballroom” con un po’ di fantasia: s’inizia giovedì 21 alle 16,30 con il trio degli « Zingarò » capeggiato dal frontman alassino, carismatico cantante e chitarrista Mario Cau, con un repertorio di canzoni italiane rivisitate in veste swingante: da Paolo Conte a Modugno, da Buscaglione a Battisti. Il secondo concerto è quello, ormai tradizionale, della vigilia di Natale, sempre al pomeriggio: domenica 24 sarà di scena la cantante Yvonne Shaw con il suo nuovo quintetto che comprende validi musicisti della riviera: al sax Gabriele Zeppegno, al piano Freddy Colt, al basso Claudio Citarella, alla batteria Enzo Cioffi. La notevole voce di Yvonne proporrà, con il supportro della band, un tributo in jazz alla grande Mina con i suoi successi degli anni ’60 e ’70. L’anno si chiuderà, musicalmente, giovedì 28 dicembre con un ritorno degli Eufonika, un quintetto che lo scorso anno aveva ottenuto buon successo con la rivisitazione di successi pop internazionali in versione swing: anche quest’anno dunque si riascolteranno i brani di Michael Jackson e Lady Gaga in ottica jazzata, grazie alla voce di Amelia Cimiotti e agli arrangiamenti del M° Simone Giacon. L’impronta di vera e propria rassegna assunta dallo Swing Corner nelle ultime edizioni (una sorta di « Zazzarazzaz Winter »…) è confermata con la presenza, giovedì 4 gennaio 2018, sempre al Palafiori, di un gruppo di fuori zona, il trio vocale « Le Signorine », che si ispira al mitico modello del Trio Lescano.. Le Signorine, peraltro reduci da un concerto al « Blue Note » di Milano, propongono uno spettacolo all’insegna dell’italianità, con le vere sonorità dei migliori trio vocali dell’epoca e gli arrangiamenti del M° Francesco Giorgi. L’abbigliamento, il trucco e lo stile sono rigorosamente vintage, per proiettare lo spettatore direttamente nell’atmosfera dei magici anni ’50.
E anche quest’anno il gran finale è lasciato allo spettacolo dell’Epifania nell’elegante cornice del Teatro dell’Opera del Casinò. Domenica 7 gennaio, in un matinée delle ore 16,30, Freddy Colt e la sua orchestra dei « Swing Kids » proporranno uno show dal titolo « Varie…Età dello Swing » in cui lo swing italiano s’incontra con la teatralità, grazie alla collaborazione di due attori e alcuni ballerini, quasi in una sorta di musical. Sarà anche l’occasione per rievocare alcune scene dal musical « Questioni di Tempo » scritto da Colt & Campbell e portato in scena nel 1998, esattamente vent’anni fa dalla Red Cat Jazz Band. Rievocazione, revival, un lungo viaggio nelle diverse stagioni di uno stile immortale sono la cifra della serata finale e di tutta la rassegna « Swing Corner » che gode anche in questa edizione del prestigioso patrocinio della Fondazione Lelio Luttazzi e del Sultanato dello Swing. I cinque concerti saranno integralmente trasmessi, in differita, sulla web radio Il Discobolo, raggiungibile all’indirizzo : www.ildiscobolo.net. Per il pubblico sanremese tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero.