Una guida fotografica per conoscere lo straordinario patrimonio vegetale di Villa Ormond, vero e proprio polmone verde della città, perfetto monumento dell’estro di noti paesaggisti e botanici.
E’ l’elegante libro dal titolo “Le piante di Villa Ormond” realizzato in tre lingue (italiano, francese e inglese) con i fondi europei Interreg Alcotra e curato da Claudio Littardi (curatore dei parchi storici e giardini del Comune di Sanremo dal 1974 al 2017 e presidente fondatore del Centro Studi e Ricerche per le Palme) e Marco Alberti (dottore forestale e insegnante di materie agrarie che studia e progetta nell’ambito della pianificazione forestale e paesaggistica, dell’ecologia e della botanica).
“E’ davvero una bella pubblicazione – raccontano il Sindaco Alberto Biancheri e l’Assessore al Verde Pubblico Barbara Biale – utile non solo agli addetti ai lavori ma anche agli appassionati e ai curiosi che desiderano scoprire le bellezze botaniche di Villa Ormond. Un viaggio affascinante che ci permette di conoscere la storia del parco, le mostre, la flora ornamentale, le peculiarità botaniche che ne fanno parte, con una presenza anche del Museo del Fiore e del mito di Capitan Bresca”.
Pagina dopo pagina, tra classificazioni, aneddoti, curiosità e belle fotografie a colori, possiamo conoscere i grandi alberi, le piante preistoriche, quelle rare e quelle con i frutti commestibili, il giardino giapponese, la collezione di palme, le piante mediterranee e medicinali, senza dimenticare il giardino di Eva Mameli e Mario Calvino e quello di Libereso Guglielmi.
Un viaggio alla scoperta delle piante provenienti da terre lontane quali Africa, America, Asia e Oceania, tutte acclimatate a Sanremo.
Il libro sarà presentato oggi, mercoledì 20 dicembre, alle 12, al Museo del Fiore, alla presenza dei curatori.
Interverranno anche il Sindaco e l’Assessore Biale.