Nelle prossime settimane arriveranno nei tribunali italiani 800 assistenti giudiziari e 200 funzionari, mentre altre 600 unità di personale verranno assunte tramite scorrimento della graduatoria, sono 1600 nuove assunzioni frutto di rigorose selezioni che daranno una boccata d’ossigeno all’attività degli uffici giudiziari” afferma la Sen. Donatella Albano del Partito Democratico, “questo è un ulteriore passo concreto per l’attuazione della riforma della giustizia da parte del Ministro Andrea Orlando, il quale giustamente ricorda che non basta promulgare le leggi, ma occorre rendere agevole e rapida la loro applicazione”.

“Inoltre in legge di bilancio è prevista l’assunzione altre 1400 unità, permettendo in tutto l’arrivo di 2800 nuovi dipendenti, all’interno di una previsione triennale che vedrà 5400 nuove assunzioni” continua la senatrice ligure, “erano 25 anni che non si procedeva a immettere nuove energie nel nostro sistema giudiziario, al contempo verranno coperti mediante concorsi tutti i posti da Magistrato rimasti vacanti”