Quest’anno viene organizzato anche uno speciale concerto mandolinistico in programma domenica 17 dicembre alle ore 17 presso la storica sala della Federazione Operaia Sanremese. L’iniziativa ha per titolo “Serenata per Carlo Alberto” e vedrà l’intervento della neo-costituita Orchestra a plettro del Circolo Mandolinistico Euterpe, una gloriosa istituzione musicale cittadina fondata nel 1909 e attiva per oltre un quarantennio. L’orchestra è rinata proprio quest’anno e ha debuttato con notevole successo lo scorso 22 ottobre al Casinò. Il concerto di domenica sarà diviso in due parti: la prima offerta dal Quartetto Nuova Euterpe costituito per l’occasione dai maestri Paola Esposito, Freddy Colt (mandolini), Sergio Caputo (mandola), Fabrizio Vinciguerra (chitarra), con un repertorio di classici d’inizio Novecento e una fantasia natalizia; la seconda parte vedrà in scena l’intera orchestra di 14 elementi diretta dal Maestro Paolo Bianchi e che comprende tra i primi mandolini le professoresse Sabine Spath e Céline Cellucci. Verranno suonate musiche di Mascagni, Gershwin, Attilio Panizzi, Demo Bruzzone e Reddy Bobbio. Un particolare omaggio sarà offerto in ricordo di Carlo Alberto, pittore e poeta matuziano, scomparso quasi novantenne 30 anni fa, con l’interpretazione vocale-strumentale della sua canzone dialettale “Catainin” interpretata insieme all’orchestra a plettro da un coro di “Garsuneti” della Compagnia Stabile Città di Sanremo guidati dalla professoressa Anna Blangetti.
Nel pomeriggio culturale, organizzato dal Circolo Ligustico Arte e Ambiente, verrà anche presentata una pubblicazione commemorativa dedicata all’artista Carlo Alberto, ovvero un elegante “quaderno” di scritti in suo onore, che sarà commentato e illustrato al pubblico da studiosi d’arte come Federica Flore e Marco Innocenti.
Il pomeriggio “Serenata per Carlo Alberto” è ad ingresso libero e la cittadinanza è cordialmente invitata a partecipare, unitamente alle associazioni culturali sanremesi.