Carabinieri del Nucleo ecologico di Genova, Guardia di Finanza, Asl e Arpal hanno compiuto accertamenti alla Piscina Cascione di Imperia, partendo da alcuni esposti di genitori i cui figli hanno praticato nuoto. Sono stati prelevati campioni d’acqua per fare luce sull’eventuale presenza di batteri.
Nel mirino degli accertamenti anche il tetto della struttura. il Comune aveva destinato fondi alla ristrutturazione ed ora sarà accertato se i lavori di manutenzione siano stati effettuati regolarmente.