La Fondazione Livio Casartelli-Ippolita Perraro ha partecipato al Forum “Ventimiglia porta d’Europa” che si è svolto lunedì 4 dicembre al Forte dell’Annunziata. L’evento, ha visto il contributo della Fondazione ventimigliese che, attraverso le sue attività nell’ambito sociale, lavora per il futuro della città di confine.

“Il convegno di ieri, al quale la Fondazione ha partecipato con un proprio contributo, è stato un’occasione per mettere in luce le eccellenze di  questo territorio – conferma il presidente della Fondazione, Armando Bosio – Ventimiglia è una realtà importante dal punto di vista economico e finora ha dovuto fare i conti con gravi criticità che ne hanno oscurato l’immagine a livello internazionale. Questa città è la porta d’Europa e d’Italia. E’ importante che ci sia un concreto lavoro progettuale condiviso per rilanciarla, unitariamente, al di là delle contrapposizioni politiche, come più volte ribadito dal Presidente della Regione, Giovanni Toti”.

L’appuntamento, voluto fortemente dal Comune di Ventimiglia, ha riunito importanti referenti tecnici, istituzionali e politici a livello nazionale per individuare azioni mirate al rilancio economico della città. Un punto di partenza per dare uno slancio positivo al territorio intemelio. “L’auspicio è che questo sia solo il primo passo di un cammino di rinascita per Ventimiglia – prosegue Bosio – una città che, con la sua bellezza, tanti anni fa ha conquistato il cuore del nostro fondatore Livio Casartelli, benefattore impegnato per Ventimiglia”.