Si svolgerà presso il circolo Sanremo Tennis della foce la presentazione del libro “C’era una volta l’Inter” di Ettore Trezzi, avvocato milanese grande appassionato sportivo, insignito della stella d’argento al merito sportivo dal Coni nel 1999 e che ha ricoperto l’incarico di Presidente del Comitato Regionale Lombardo della Federtennis dal 1974 al 2004.
L’incontro aperto al pubblico si terrà venerdì 9 dicembre, alle 19. Un racconto che ripercorre il mondo del calcio di serie A, che appassionerà tutti quegli sportivi nati nel dopoguerra. Uno spaccato interessante ancor più se letto paragonato alle vicissitudini del calcio di oggi, alle prese con un cambiamento formidabile dato dall’apertura al mercato globale dei calciatori e dei tempi in cui la Nazionale Italiana non riesce a centrare la qualificazione ai mondiali.
E l’Inter com’è cambiata? Una rosa di stranieri con una dirigenza sportiva in mano estera… Esempio paradigmatico del calcio moderno.

Edizioni Albatros Roma
Descrizione
Era il 1953, la televisione era entrata da poco nelle case degli italiani, Coppi vinse quello che sarebbe stato il suo ultimo Giro d’Italia. A quei tempi il ciclismo era molto seguito, ancor più del calcio, e molti ragazzi tifavano per Coppi, Banali, Magni, campioni le cui gare conquistavano le prime pagine dei giornali. La radio si limitava a trasmettere il secondo tempo di una partita di calcio di serie A, finché nel 1959 Roberto Bortoluzzi, dalla sede Rai di Milano, trasmise la prima puntata di “Tutto il calcio minuto per minuto”. Da allora inizia la lunga storia del calcio e pagina dopo pagina Ettore Trezzi ci fa rivivere questa lunga avventura di trasformazione del calcio e, in particolare, della squadra dell’Inter. Nomi, storie, ricordi personali, vecchie fotografie, le prime partite viste allo stadio ci restituiscono infatti un quadro che ci guida in un viaggio a ritroso nel tempo e che per un certo verso ci fa guardare con occhi diversi anche quello che è il calcio oggigiorno. Prefazione di Paolo Occhipinti, storico direttore della rivista “Oggi”.