Nell’ambito di un massiccio dispositivo messo in campo per la prevenzione dei reati contro il patrimonio disposto della Compagnia Carabinieri di Albenga, una pattuglia della Stazione Carabinieri di Finale Ligure è immediatamente intervenuta ieri sera, a seguito di una segnalazione fatta al numero unico di emergenza -112 – di rapina in atto presso la stazione ferroviaria di Loano (Savona).
Con il supporto di altre pattuglie dell’Arma giunte in appoggio, i Carabinieri hanno “cinturato” la stazione ferroviaria, riuscendo, in breve tempo, a identificare le persone appena bloccate, ricostruire i fatti avvenuti poco prima e accompagnare in caserma due cittadini marocchini di 44 e 34 anni, entrambi pregiudicati per reati contro il patrimonio, irregolari sul territorio nazionale e nullafacenti oltre a provvedere alle prime cure della vittima, un camerunense 39enne di Toirano (Savona), impiegato in una società di vigilanza.
Quest’ultimo mentre attendeva l’arrivo del treno per incontrare i propri familiari è stato avvicinato da due marocchini che, malmenandolo, hanno tentato di sottrarre il suo smartphone. La colluttazione si prolungava e veniva evidentemente notata e segnalata dai passeggeri in transito. Da lì il rapido e risolutivo intervento dei Carabinieri.
I fatti sono stati vagliati ulteriormente dall’analisi del sistema di videosorveglianza della stazione ferroviaria. L’accusa per i due marocchini è di tentata rapina aggravata in concorso.
Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria sono stati rinchiusi nel carcere di Imperia.
Sono stati quadruplicati i servizi di pattugliamento serali e notturni nelle frazioni dell’entroterra ingauno per contrastare il fenomeno dei furti in abitazione, l’azione di coordinamento del dispositivo a terra è attuata anche mediante l’elicottero “Fiamma” del 15° Nucleo Elicotteri Carabinieri (N.E.C.) di Villanova d’Albenga (Savona) che, interfacciandosi con la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri fornisce, attraverso le sofisticate strumentazioni di bordo, le informazioni necessarie per ottimizzare gli interventi a terra.