A Monesi da un anno esatto le case sono inagibili, a causa dell’alluvione che aveva colpito l’entroterra imperiese. Nonostante questo Enel Energia chiede il pagamento dell’energia elettrica con importanti pure superiori a quelli degli anni passati. Rinaldo Sartore, uno dei proprietari, spiega a Ino Gazo sul “Secolo XIX”, di aver contestato la fattura precisando che, se fosse stato informato dagli aumenti a tempo debito, avrebbe potuto chiedere la sospensione della fornitura elettrica. Sartore, dopo la contestazione, ha ricevuto un’intimazione di pagamento.