Sabato 25 novembre, alle ore 16, nella sala “Emilio Azaretti” del MAR, la dottoressa Francesca De Cupis, funzionaria della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria, terrà una conversazione su L’evergetismo di Thomas Hanbury a favore della città di Ventimiglia.
L’incontro fa parte degli eventi organizzati dal Museo per celebrare i 150 anni dell’arrivo di Thomas Hanbury a La Mortola e segue il grande successo di sabato scorso per la prima conferenza tenuta dalla dottoressa Daniela Gandolfi su Thomas Hanbury, mecenate dell’archeologia intemelia.
All’inaugurazione ufficiale del XXII Ciclo di Conferenze hanno partecipato l’Assessore avv. Vera Nesci, che ha portato i saluti del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale di Ventimiglia e il Presidente Armando Bosio della Fondazione Livio Casartelli-Ippolita Perraro, accompagnato dal vice Presidente Dario Canavese e dal consigliere Vincenzo Zinghini, che ha delineato le linee guida della Fondazione e la collaborazione con il Museo e l’Istituto.
Tra il pubblico erano inoltre presenti numerosi componenti dell’Associazione degli Amici dei Giardini Botanici Hanbury e in particolare la signora Carolyne Hanbury in rappresentanza della famiglia Hanbury.
Le conferenze si inseriscono nell’ampio calendario di manifestazioni organizzate dall’Università degli Studi di Genova – Centro Studi di Ateneo per i Giardini Botanici Hanbury e sono state realizzate in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Città di Ventimiglia, con la Sezione Intemelia dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri e con la Fondazione Livio Casartelli–Ippolita Perraro.