“In merito alle notizie di stampa nazionali di questi giorni su possibili errori nel calcolo della quota variabile della TARI sulle pertinenze delle abitazioni, il Comune di Taggia precisa di non aver applicato, fin dall’istituzione della TARI nel 2014, la “quota variabile” sulle pertinenze (es. garages, cantine, ecc.) indipendentemente dal numero degli occupanti dell’abitazione. Pertanto, negli avvisi di pagamento non si sono verificate duplicazioni di tassazione o addebiti ingiustificati.
Le tariffe applicate nel Comune di Taggia sono regolarmente pubblicate sul sito www.taggia.it e possono essere riscontrate con gli avvisi di pagamento già in possesso dei contribuenti relativi all’anno 2017 e anni precedenti fino al 2014. Per maggiori chiarimenti si rinvia al “Regolamento per la disciplina dell’imposta unica comunale I.U.C.” del Comune di Taggia approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 27 del 21.05.2014 e sue successive modifiche e/o integrazioni”.