Per aumentare la percentuale di raccolta differenziata ad Imperia abbattendo i costi relativi alla discarica e le sanzioni che tutti noi dobbiamo pagare per il mancato raggiungimento degli obbiettivi, sono state montate telecamere in varie zone ed è stato implementato il controllo da parte degli uffici e degli agenti di polizia municipale sui conferimenti e sui centri di raccolta.

Le sanzioni previste sono di € 300 per le trasgressioni imputabili ai privati e di € 600,00 per le trasgressioni imputabili alle imprese. La gravità del comportamento contestato sta nel fatto che un solo conferimento scorretto va ad inficiare la raccolta dell’intero cassonetto e ad annullare l’impegno di chi ha conferito correttamente, non essendo compito dell’azienda di raccolta quello di differenziare i rifiuti a posteriori.

L’Assessore Giuseppe De Bonis e il coordinatore del gruppo di lavoro, Consigliere Cristina Gavi, invitano i cittadini a visitare OliOliva e contestualmente passare dal Gazebo gentilmente messo a disposizione dagli organizzatori della manifestazione. Qui saranno presenti l’Assessore all’ambiente e i componenti del GDL, e sarà possibile ritirare un ‘rifiutometro’ ovvero un cartoncino con le informazioni per il corretto conferimento, coerentemente a quanto previsto dalle norme sulla raccolta differenziata, tutti i vari tipi dei rifiuti.

Si invita la cittadinanza, per evitare di incorrere nelle sanzioni previste e per collaborare al miglioramento del livello di raccolta differenziata, a prestare la massima attenzione ed a seguire le seguenti regole:

Cassonetto Giallo- “Plastica e metalli”- :

SI : Sacchetti, Contenitori in plastica (piatti e bicchieri , bottiglie di acqua o latte, vasetti yogurt), Vaschette per alimenti in plastica e polistirolo, Grucce appendiabiti, Imballaggi con simboli PE,PET,PP,PVC,PS, Metalli (carta stagnola, vaschette in alluminio, lattine per bibite e alimenti, bombolette spray non infiammabili ecc).

NO: Plastica dura (custodie CD, spazzolini, giocattoli, siringhe, pennarelli), Palloni, Ciabatte, Bombolette di prodotti nocivi o infiammabili

ATTENZIONE: Si raccomanda di conferire il materiale dopo averlo PULITO. Il materiale sporco deve essere pretrattato con un consistente aggravio dei costi che va a ricadere ancora una volta sui cittadini.

Cassonetto Blu- “Cartone” – :

SI : Carta e cartone (giornali, riviste, quaderni, sacchetti di carta, fascette di cartoncino per alimenti e medicinali, brik del latte e succhi, scatole da imballaggio).

NO : Carta chimica (fax, scontrini), Carta con residui di alimenti o vernici o solventi (cartone della pizza sporco), Fazzoletti o tovaglioli usati, Stoffa o stracci, Bicchieri o piatti di carta, Carta oleata per alimenti.

ATTENZIONE: Si raccomanda di piegare i cartoni in modo da ottimizzare lo spazio e consentire a tutti il conferimento.

Cassonetto Verde- “Vetro” – :

SI : Vetro (bottiglie, bicchieri, arbanelle, caraffe)

NO : Cristallo, Lampadine e neon, Porcellana, Ceramica, Specchi, Vetro in lastre (finestre), Pirex.

ATTENZIONE: Si raccomanda di conferire il vetro pulito e privato da collarini o altre parti in plastica e metallo.

Cassonetto marrone- “Organico” – :

SI : Scarti di alimenti e avanzi di cibo, Bucce e scarti di frutta e verdura, Fondi di caffè e filtri di thè e tisane, Gusci d’uovo, Lische di pesce, Piccoli ossi, Stecchini in legni per il gelato, Stuzzicadenti, Ceneri spente di caminetti e forni a legna, Fiori recisi da appartamento, Carta assorbente da cucina usata.

NO : Olii, Stracci e tessuti, Pannolini e traverse, Filtri aspirapolvere, Piante infestanti o malate, Lettiere per animali.

ATTENZIONE: I rifiuti da conferire nell’organico devono essere messi negli appositi sacchetti che recano sul lato la scritta “Ok compost”, poiché si biodegradano insieme al contenuto. Tutti gli altri involucri, anche se recano il simbolo “per alimenti”, NON sono adatti e NON vanno utilizzati.

Gli OLII ESAUSTI DA CUCINA devono essere raccolti e conferiti presso i centri di raccolta (presso i quali si possono reperire gli appositi bidoncini). NON possono e NON devono essere versati negli scarichi fognari perché sono altamente inquinanti.