Cominciano nel prossimo week-end (da venerdì 10 a domenica 12 novembre) gli incontri del Laboratorio di scrittura “Officina letteraria” del Teatro del Banchéro, giunto al 15° anno di attività. Quest’anno, l’ “Officina letteraria” si cimenterà in un nuovo progetto, la contaminazione fra racconto e romanzo. Il nome del progetto è “baton”, che in inglese significa “testimone”, come quello che i corridori si passano durante la gara della staffetta. Ogni autore concepirà uno o più racconti che però troveranno un nesso in quelli dei compagni di laboratorio, per cui un personaggio, un tema o una situazione travaseranno da un racconto a un altro, a comporre, in fondo, un’opera comunque unitaria.
Il Laboratorio di scrittura è aperto a tutti, anche a coloro che non hanno mai scritto. E’ condotto da Gianni Cascone, scrittore e regista bolognese e si articola in 6 weekend di lavoro “insieme” (numero minimo di partecipanti 10), mediamente uno al mese, da novembre ad aprile. Gli incontri si tengono generalmente il venerdì sera, sabato pomeriggio e domenica mattina. E’ ovviamente previsto il lavoro individuale a casa.
In 15 anni, gli allievi hanno prodotto scritture collettive di drammaturgie, scritture individuali di racconti, raccolte di racconti, romanzi collettivi. Due romanzi collettivi, “Quello che non sei” e “Ciapa Scioira” (Edizioni Giraldi), sono stati pubblicati. Un terzo, “Un due tre, tocca a te” è in pubblicazione e verrà presentato nelle prossime settimane.