A Imperia un tesserino della Polizia è stato trovato in casa di una donna sospettata di aver creato un giro di squillo in una via centralissima.
Ora Elena Bianchimani, 61 anni, è imputata per falsificazione di documenti. Per la donna il tesserino serviva a farla calare nel ruolo di poliziotta durante giochi erotici. Il giudice del Tribunale vuole accertare se il tesserino fosse falso ed essere certo che non fosse servito ad altri scopi, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.