“Dal mare alla montagna lo scambio ci guadagna” questo è il nome del progetto che ha visto 7 Ospiti e due Operatori della RSA Casa Rachele dal 29 agosto al 5 settembre in vacanza per una settimana in Trentino, presso l’APSP Centro Residenziale Abelardo Collini di Pinzolo (TN).
Negli stessi giorni l’RSA Casa Rachele ha ospitato lo stesso numero di Ospiti e tre Operatori, scesi in vacanza a Vallecrosia. La settimana è stata ricca di iniziative, sia per gli Ospiti in vacanza in montagna, sia per i Trentini venuti al mare.
Nel pomeriggio del secondo giorno gli Ospiti hanno visitato il Principato di Montecarlo, accompagnati anche dal Direttore della Struttura Mauro Vicenzi e dalla Caposervizio Roberta Pastorino. Il giorno successivo hanno fatto shopping al mercato di Bordighera e alla sera la pioggia non ha fermato la grigliata di carne cucinata nel cortile della struttura e con antipasto Trentino, grazie al magnifico cesto con i prodotti tipici portati in dono da Pinzolo.
Il venerdì pranzo a Rocchetta Nervina e nel weekend visita a Sanremo e Ventimiglia Alta, per scoprire tutte le bellezze che riserva il nostro angolo di Liguria. L’ultimo giorno Ospiti e Operatori in gita a Dolceacqua, con merenda a base di michette e crocette, dopo lo spettacolo visto al Visionarium – cinema 3d.
Gli Ospiti di Casa Rachele invece hanno cominciato la loro vacanza montana con la visita dei Caseari di Malga, Madonna di Campiglio e un museo del Vetro. Sono poi stati accompagnati sulla Funivia di Pinzolo a 1500 mt d’altitudine, al Museo delle Scienze – MUSE di Trento, alle Cascate Nardis con un dislivello di 130 mt e al Lago Mago dove gli Ospiti si sono cimentati nella pesca delle trote.
Nel giorno di sabato Direttore e Caposervizio dell’RSA Casa Rachele sono andati in Trentino per salutare gli Ospiti e ringraziare il Direttore e la Coordinatrice della APSP di Pinzolo per aver accettato di partecipare al nostro Progetto.
La Fondazione Rachele Zitomirski si è presa carico delle spese sostenute in modo che gli Ospiti non dovessero pagare alcun costo supplementare.
Con questo progetto ancora una volta il Consiglio di Amministrazione e tutti gli Operatori di Casa Rachele portano ad elevare la qualità dell’assistenza e mettere l’anziano al primo posto con qualche amico in più che è entrato a far parte della grande famiglia di Casa Rachele.