Si è tenuta l’udienza preliminare per i falsi certificati di morte rilasciati dall’ex istituto di Medicina legale dell’Asl 1 Imperiese guidato dalla dottoressa Simona Del Vecchio. Il processo alla Del Vecchio è già iniziato: deve rispondere di truffa, falso e peculato. Quattro medici, due addetti alla camera mortuaria e la titolare di un’agenzia di onoranze funebri saranno processati. Un altro medico e un’impiegata dell’Asl hanno già patteggiato. Un altro imputato ha invece ottenuto la messa alla prova, come scrive Paolo Isaia sul “Secolo XIX”.