Il fatto che il 10 Ottobre 2017 la Giunta di Bordighera abbia approvato l’intervento di rifacimento dei campi da tennis e’ benvenuto. Ma non fa fare complimenti ne’ alla logica ne’ alla solerzia dell’Amministrazione. La decisione di rifare i campi era dovuta dal Gennaio 2016, quando l’Amministrazione chiuse il Tennis di Bordighera per mettere a norma gli impianti e Il Consiglio Comunale approvo’ la somma di 150.000 Euro per le spese di bonifica della struttura. Ci era parso immediatamente evidente che la bonifica dovesse includere i campi, che erano e sono in condizioni indecorose. Campi ben mantenuti sono la ragion d’essere di un Tennis Club, un elemento chiave per la soddisfazione e l’incolumita’ dei giocatori, e l’attrattiva piu’ solida che un Club puo’ esercitare.
Iniziammo a chiedere l’intervento di rifacimento dei campi nel Febbraio 2016, e di nuovo nell’Ottobre 2016, attraverso lettere indirizzate al Sindaco. L’assenza di risposta giustifico’ azioni in Consiglio Comunale, un’Interpellanza nel Gennaio 2017 e un’Interrogazione nell’Aprile 2017. Questi ultimi interventi erano anche mirati a capire la ragione dell’ingravescente ritardo nel riaprire la struttura.
Il gestore e’ entrato nella struttura nel Maggio 2017 senza che i campi fossero stati rifatti. Ora giustamente chiede di poter fare l’intervento e di scomputarlo dal canone annuo. La Giunta ha autorizzato questa ulteriore spesa dei cittadini. Ma si e’ intanto scoperto che le lampade che illluminano i campi devono essere sostituite (perche’ non durante i 16 mesi di chiusura?); e la sostituzione dovra’ avvenire prima del rifacimento dei campi per evitare danni da transito di mezzi pesanti. Quando vedremo i campi rifatti?
Mara Lorenzi e Luca De Vincenzi per Bordighera in Comune