Nella notte i Carabinieri del nucleo radiomobile di Imperia hanno arrestato in flagranza di reato due giovani rispettivamente di 22 e 18 anni, sorpresi poco dopo la mezzanotte mentre tentavano di portare via un ciclomotore appena rubato. Per gli stessi fatti è stato denunciato un terzo ragazzo non ancora diciottenne. I tre, provenienti da comuni di ponente verso mezzanotte si sono recati nella frazione Moltedo di Imperia dove, dopo aver forzato con arnesi appositamente portati al seguito il bloccasterzi di un ciclomotore Kimco 300, parcheggiato sulla via, ed essersi spostati in una via isolata, erano intenti a forzare il blocchetto di accensione dello scooter per allontanarsi con il provento del furto già posto in essere.
Il loro armeggiare e l’utilizzo di una torcia per farsi luce ha attirato l’attenzione del proprietario del mezzo che sceso in strada sorprendeva i tre intenti a rubargli il ciclomotore. Immediatamente il proprietario ha chiesto l’intervento dei Carabinieri tramite il 112. Giunti sul posto hanno posto in consegna i tre ragazzi. Per i due maggiorenni sono scattati l’arresto ed il sequestro degli arnesi di cui erano stati trovati in possesso. Nell’udienza di convalida, tenuta stamani il gip ha convalidato l’arresto e applicato i domiciliari. sono ancora in corso accertamenti sul ciclomotore utilizzato dai tre per spostarsi fino a Moltedo, trattandosi di un altro ciclomotore verosimilmente oggetto di furto e non ancora denunciato dal proprietario.