A Nizza sette passeurs di immigrati clandestini, fermati dalle forze dell’ordine in 4 distinti interventi, sono stati condannati in tribunale. In Francia la Polizia di Frontiera ha moltiplicato i controlli notturni nella zona della Turbie. Numerosi immigrati, in buona parte tunisini, senza documenti, sono stati fermati e riportati a Ventimiglia. Le pene inflitte ai passeurs vanno dai 6 mesi (con misura sospesa) ai 2 anni di prigione. Molti passeurs approfittano della disperazione dei migranti per guadagnare somme notevoli. Uno tra loro, domiciliato in Italia, è stato ripreso più volte quest’estate sull’autostrada A8 Escota, a conferma di come questa attività sia svolta quasi con cadenza quotidiana, come riporta “Nice Matin”.