Un 30enne di Albenga, affetto da disturbi della personalità, è stato indagato per procurato allarme perché ritenuto l’autore del macabro scherzo commesso il 28 luglio quando mise un fantoccio che simulava un cadavere vicino alla rete del cavalcavia 74, poco prima dell’area di servizio di Ceriale Nord. Sul posto intervenne una pattuglia della Polstrada di Imperia Ovest. Fu posizionato anche un biglietto sul quale era scritto a penna “per polizia e carabinieri, Batman Joker aprire”. In una lettera l’uomo si attribuì la responsabilità di alcuni reati verificati in provincia di Savona, dicendo che ne avrebbe compiuti altri.