Il 15 ottobre torna il Motogiro della Strega. Come sempre la terza domenica di ottobre è attesa con impazienza dai motociclisti locali, e non solo, per la grande manifestazione del Moto Club Valle Argentina.

Il Motogiro della Strega, anche quest’anno “quasi gastronomico” come recita da sempre la sua denominazione ufficiale, è un classico irrinunciabile per gli appassionati del ponente ligure. Una manifestazione che è ormai diventata un vero happening di fine stagione, un po’ motoraduno ed un po’ evento turistico, nella quale l’aspetto più importante è l’amicizia e la fratellanza tra i motociclisti; una giornata in cui l’aspetto goliardico non viene mai meno e durante la quale, come è sempre bene ricordare, la parte gastronomica ha un posto di rilievo. Naturalmente “alcool free”!

Il Motogiro della Strega, che quest’anno arriva alla 28a edizione, si svolgerà domenica 15 ottobre e come sempre sarà aperto a tutti i mezzi con due ruote e un motore: Moto, scooter, ciclomotori, mezzi nuovi e d’epoca, tutti sono i benvenuti e tutti avranno modo di divertirsi.

Il ritrovo per i partecipanti sarà come di consueto nel centro storico di Taggia a partire dalle ore 8,30, quando verranno aperte le iscrizioni in piazza IV Novembre. Le partenze per il giro, come sempre libere, non avverranno prima delle 9,30, dopo la colazione che verrà distribuita nelle immediate vicinanze della piazza.

Al momento dell’iscrizione ai motociclisti verrà consegnata la cartina con il dettaglio dell’itinerario, che quest’anno prevede la risalita della Valle Argentina fino a Molini di Triora, da dove ci si dirigerà verso Pigna transitando da Carmo Langan. La salita e la discesa del “Langan” costituiscono uno dei tratti più belli dell’intero Motogiro, ma, purtroppo, le condizioni della strada lasciano molto a desiderare, per cui l’invito è quello di prestare la massima attenzione nella guida!

Giunti a Pigna i partecipanti scenderanno per qualche chilometro lungo la Val Nervia fino a raggiungere Isolabona, dove verrà allestita l’area per lo spuntino. Sosta attesa da tutti per sgranchirsi un po’ le gambe, per scambiare le prime impressioni con gli amici e per gustare la sempre apprezzata sardenaira.

Una volta risaliti in sella, i centauri si dirigeranno verso Apricale, da dove inizieranno la bella e panoramica ascesa verso Baiardo. Quindi, arrivati subito dopo a Passo Ghimbegna, svolteranno a destra per proseguire verso Monte Bignone. La strada scorre quasi completamente nel bosco e in questa stagione può presentare alcuni tratti umidi, quindi, anche in questo caso…prudenza e attenzione!

Arrivati in cima alla salita, si apre il bellissimo panorama sul golfo di Sanremo e, se il tempo sarà bello (incrociamo le dita…) sarà d’obbligo una breve sosta per una fotografia. Da questo punto inizia la lunga discesa che, transitando da San Romolo e poi da Coldirodi, porterà i motociclisti, con ormai un buon numero di chilometri alle spalle, fino ad Ospedaletti, godendo anche in questo tratto di una magnifica vista sulla Riviera e sul mar Ligure.
Ad Ospedaletti, dopo aver parcheggiato con la supervisione dei ragazzi dell’XRally Team Sanremo, ai partecipanti verrà offerto l’aperitivo ed il pranzo, che i motociclisti consumeranno, nel solito clima conviviale e di fratellanza fra “motard”, sulla Pista Ciclabile nel tratto antistante il centro ospedalettese e che quest’anno verrà preparato dagli esperti ed apprezzati amici del Descu Spiareté.
Dopo due anni in cui il maltempo l’ha fatta da padrone, anni in cui comunque i più “duri e puri” non hanno fatto mancare la loro presenza, la speranza è quella di trovare finalmente una bella giornata: gli appassionatissimi organizzatori saranno felicissimi di poter annoverare anche il sole tra i partecipanti.