Nelle ultime 48 ore, i carabinieri della Compagnia di Albenga hanno eseguito su mandato dell’Autorità Giudiziaria altri due arresti.
Il primo è stato eseguito domenica scorsa a Loano da parte della locale Stazione Carabinieri nei confronti di un pregiudicato loanese di 43 anni, tossicodipendente, che ha disatteso gli obblighi dell’affidamento in prova ai servizi sociali ed stato rinchiuso nel carcere di Imperia nelle more delle decisioni del Tribunale di Sorveglianza che ne aveva precedentemente disposto la misura alternativa alla detenzione. Fatale è stata la continua violazione delle disposizioni non presentandosi al Ser.T. di riferimento e rifiutando pertanto il prescritto programma terapeutico.
Un altro arresto è stato compiuto nell’ambito dei reati ai danni delle cosiddette “fasce deboli”. Ieri, infatti, una pattuglia di Carabinieri della Stazione di Albenga, ha arrestato un calabrese 53 enne originario di Rosarno, poiché colpito da ordine di carcerazione per una condanna ad oltre 8 mesi di reclusione per la commissione del reato di maltrattamenti in famiglia commesso ad Albenga nel corso del 2006.