Il Movimento L’Alleanza ha partecipato con grande interesse all’incontro organizzato dal sindaco di Bordighera Giacomo Pallanca, con l’assessore regionale Sonia Viale sul futuro della sanità nel Ponente Ligure, tema caldo e che riveste grande importanza anche nei programmi de L’Alleanza.
“Siamo felici di aver constatato una grande preparazione dell’assessore Viale, che ha dimostrato oltre che grandi capacità, anche di avere le idee chiare su quello che sarà il futuro dell’ospedale Saint Charles di Bordighera.
Le opposizioni regionali e locali, dipingono da anni ormai sui giornali il passaggio dalla gestione pubblica a quella privata come un mostro a tre teste che farà aumentare le spese sanitarie dei cittadini; queste affermazioni non potrebbero essere più false, e vengono rilasciate al solo scopo di impaurire i cittadini e bloccare quello che per noi è un grande progresso.
La gestione privata dell’ospedale garantirà sia un pronto soccorso funzionante, che elevati standard qualitativi di tutti i reparti, senza incidere sui costi vivi dei cittadini che abbiano bisogno di usufruirne. Un bel passo avanti, rispetto allo spauracchio dell’ospedale unico per tutta la provincia di Imperia che avrebbe visto allontanarsi e di molto il servizio ospedaliero dal comprensorio Intemelio.
In tempi economici difficili come questi, crediamo che l’intervento del privato dove il pubblico non riesce più a colmare i gap economici e qualitativi, sia importantissimo e anzi vada agevolato.
Ringraziando quindi l’assessore per le chiare spiegazioni rilasciate, gli auguriamo buon lavoro, certi che le promesse fatte su quelle che saranno le clausole principali della gara di appalto (su tutti pronto soccorso e standard qualitativi elevati), verranno rispettate e garantite dalla supervisione politica al buon funzionamento della struttura”.