Contro la Cairese l’Ospedaletti passa in vantaggio ma poi viene raggiunta per il definitivo 1 a 1
Seconda trasferta consecutiva, questa volta in quel di Cairo, per la formazione di mister Biffi. Partita, quella iniziata alle 15:30, che si annunciava nuovamente difficile, contro la Cairese che insieme all’Alassio è tra le squadre più forti del campionato. Queste importanti sfide sono arrivate proprio ad inizio della stagione, una dietro l’altra.
La formazione Orange disegnata dal tecnico Roberto Biffi prevedeva un 4-4-2 con: Farsoni, Fraticelli, Orlando, Cadenazzi, Sturaro, Feliciello, Geraci, Alasia, Calabrese, Cariello, Espinal.
A disposizione del mister: Cedeno, Gambacorta, Ventre, Scaburri, Grifo, Meo e Lamberti

Il campo della Cairese non ha aiutato la squadra Orange che non è abituata ai grandi terreni di gioco in erba. Il pressing avversario si è fatto sentire e quindi la partita si è connotata per il gioco ricco di ribaltamenti di fronte, con lanci lunghi e squadre che si distendono per i contropiedi.
Il goal dell’Ospedaletti è arrivato proprio così: ripartenza, lancio lungo e incursione in area di Fabio Sturaro, fermato dal fallo della difesa cairese in area di rigore. Il tiro di Cariello dal dischetto viene respinto dal portiere ma ricacciato in rete proprio da Sturaro.
Pagano i cambi nella formazione di mister Biffi, con un ottimo Orlando spostato fuori ruolo a difensore centrale, che ha contribuito a mantenere la robusta difesa Orange. Lo stesso Sturaro, che si è procurato il rigore, poi realizzato indirettamente, è stato spostato da terzino, ruolo ricoperto nelle precedenti partite, per quello di esterno ala.
Espinal colonna portante insieme al buon gioco di squadra hanno permesso di mantere il risultato, giudicato positivamente dalla società, visto che la Cairese era uscita vincitrice dallo scontro con l’Alassio per 2 a 1. Tutto sommato anche il pareggio rappresenta una riscossa per gli arancioni.
Il goal avversario è arrivato anch’esso su calcio da fermo, per la punizione del gialloblu Alessi.
La partita:
L’Ospedaletti passa in vantaggio con Fabio Sturaro, al 28° minuto del primo tempo, che respinge in rete un calcio di rigore fallito da Cariello.
La rimonta per il definitivo pareggio è ad opera del numero dieci Cairese Alessi, minuto 38 del seconda metà di gara, su calcio di punizione.
Entrano in campo, dopo la prima fase di gioco, Gambacorta per Calabrese al minuto 22; Meo per l’autore della rete Sturaro al 33esimo e Grifo per Cariello sul finire della partita.
Sono quattro le ammonizioni per i giocatori Orange: Espinal a ridosso del fischio di fine primo tempo; Calabrese, Geraci e Cadenazzi nel secondo.

Fabio Sturaro autore del momentaneo 1 a 0:
“E andata bene, sapevamo di incontrare una squadra forte e preparata su un campo pesantissimo per noi. Andare a pareggiare a Cairo è una vera rivincita, anche se il punteggio finale non lo direbbe, perché non bisogna dimenticare che la Cairese aveva battuto 2 a 1 l’Alassio. Questo ci fa pensare che davvero forse potevamo fare di più la scorsa settimana. Ora però si guarda al futuro, dove si vede sempre più nitidamente un bel gruppo capace di tenere testa alle favorite.”