Mohamed Slim, 23 anni, extracomunitario che il 17 settembre era stato arrestato a Ospedaletti, con le accuse di tentato furto e resistenza a pubblico ufficiale, per avere tentato di rubare nella caserma dei Carabinieri, con due complici poi fuggiti, ed aver picchiato un militare, ha patteggiato una pena a 2 anni. Il giudice ha convertito la pena in espulsione dall’Italia, ma per essere espulso dovrà essere affidato dalla Questura di Imperia a un centro di identificazione per risalire alla sua reale provenienza. Slim (che ha detto di essere finito in caserma dopo aver sbagliato strada) ha fatto domanda per avere il gratuito patrocinio.