Albion Kepedani, 29enne imperiese, di origini albanesi, ha rischiato di morire alla stazione di Sestri Levante, dopo essere caduto nello spazio tra la pensilina e il vagone di un treno che stava ripartendo. I soccorritori, infilatisi sotto il treno fermo, hanno trovato il 29enne appoggiato con la testa sul binario e la ruota a tre metri di distanza, come scrive Paolo Isaia sul “Secolo XIX”.