Sono state sospese le ricerche di Mario Maffi, 65enne pescatore disperso tra le onde da una settimana ad Arma di Taggia, dopo essere uscito in mare con la sua pilotina. Ora le autorità italiane hanno trasmesso la segnalazione a quelle transalpine.
“Ormai per mio papà non ci son più speranze. Lo Stato esiste: in questi giorni ho avuto a che fare con persone di un’umanità incredibile” dice Andrea Maffi, figlio di Mario, a Giulio Gavino su “La Stampa”.