Alcuni dei migranti che vivono sul fiume a Ventimiglia, venuti a sapere delle tragiche vicende avvenute a Livorno per l’alluvione, essendo consapevoli di cosa significhi perdere tutto e vivere in strada, esprimono la loro solidarietà a tutte le persone coinvolte.
Non potendosi recare di persona sul luogo per poter contribuire concretamente, hanno comunque deciso, come atto di solidarietà, di fare una colletta e di effettuare una donazione, anche se simbolica, a favore delle BSA.