Anche nell’Imperiese sembra aver fatto di nuovo la sua comparsa il lupo. Denunce di vere e proprie stragi di pecore e capre arrivano dall’alta Val Prino. Il sindaco di Prelà Eliano Brizio, sulle alture di Tavole, nella zona di Santa Marta, ha perso una ventina di pecore. Sul Monte Faudo sono state segnalate un’altra ventina fra pecore e capre sbranate. Un attacco è stato riferito anche nella zona di Villatalla. Tutti territori di bassa altitudine, non habitat naturale del lupo, come sottolinea Andrea Pomati su “La Stampa”.